Cerca
  • Uff. Stampa Team VvFontanabuona

Il grande ciclismo sbarca all’Expo Val Fontanabuona


Sabato 27 Agosto 2016 si aprirà la kermesse di “Expo 2016 Val Fontanabuona” che, quest’anno, avrà l’onore di ospitare, tra gli eventi, anche un prezioso incontro con il ciclismo di ieri e di oggi.

Parteciperà, infatti, a questa edizione il Cycling Team Velo Val Fontanabuona (VvF) in rappresentanza dello sport sul territorio.

In Liguria, unica realtà regionale, sta crescendo e si sta facendo largo tra le grandi squadre.

Un Team U23 di recente formazione (questo è infatti il suo secondo anno di vita) che annovera tra i suoi atleti ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia e, ovviamente, liguri, pronti a fronteggiare in ogni gara i grandi nomi del ciclismo di questa categoria.

In questi primi mesi di corse il Team si è sempre messo in luce in fughe e volate, cercando di non lasciare nemmeno un centimetro di strada agli avversari.

La squadra dilettanti (questa la categoria di appartenenza), altrimenti detta Under 23, partecipa a gare di livello nazionale e internazionale.

Le specialità sono tutto “coperte”: l’impegno del Team va dalla strada, con gare in linea e cronometro, alla pista, al ciclocross.

Il Cycling Team VvF continua a macinare chilometri di gare ponendo nei propri corridori le sue più alte aspettative, in quanto atleti capaci di non lasciarsi intimidire né dalla mischia del gruppo né dalle lunghe fughe in solitaria.

Degno di nota è l’importanza che il Presidente della squadra, Roberto Portunato, dà all’impegno dei suoi ragazzi nello sport come nello studio.

A tal proposito verrà istituito il premio “Raffetto” (ciclista ligure prematuramente scomparso): riconoscimento da attribuire all’atleta che nell’anno si è distinto per buoni risultati scolastici e sportivi.

Accanto al presente e al futuro della bicicletta ligure, si avrà la possibilità di conoscere anche quello che è stato il passato di questo grande sport.

Arricchiranno, infatti, il già folto parterre di ospiti grandi nomi che hanno portato il ciclismo nazionale e internazionale alla ribalta delle cronache.

Saranno presenti

Il plurivincitore Italo Zilioli (1941) ciclista su strada e pistard italiano. Professionista dal 1962 al 1976, conta la vittoria di cinque tappe al Giro d'Italia, una al tour de France e un Campionato di Zurigo.

Il campione su pista Mino De Rossi (1931) professionista dal 1952 al 1967 campione del mondo nell'inseguimento individuale nel 1951; con Loris Campana, Guido Messina e Marino Morettini vinse, inoltre, il titolo di campione olimpico nell'inseguimento a squadre ai Giochi di Helsinki 1952.

L’indimenticabile Imerio Massignan (1937) professionista dal 1959 al 1970, al Tour de France vinse una tappa, aggiudicandosi per due volte anche la classifica scalatori.

Il grande Luigi Zaimbro (1936) professionista dal 1961 al 1963, uno dei pochi nati a Genova, azzurro ai campionati del mondo dilettanti del 1960 a Sachsenring in Germania. Durante la serata sarà festeggiato il suo ottantesimo compleanno.

Vladislav Borisov (1978) professionista su strada e pista dal 1996 al 2011.

Non mancheranno altri personaggi del mondo dello ciclismo quali Giulio Ricciardi, amico di tanti campioni del passato quali Gino Bartali, Felice Gimondi, Francesco Moser, G.B. Baronchelli, Franco Bitossi e vincitore di numerose gare a cronometro “Gentlemen”, competizioni che vedevano gareggiare in coppia un “professionista” e un “amatore”. Tra i suoi partner Ole Ritter, Rudi Altig, Lucien Aimar e Cyrille Guimard; e gli organizzatori del Giro dell'Appennino, la popolare cosa vinta, tra gli altri, da Fausto Coppi che quest'anno per la prima volta si è conclusa nel Tigullio.

L’incontro con questi grandi del ciclismo sarà arricchito e reso ancor più interessante dal racconto di aneddoti e curiosità vissuti in prima persona dai campioni, che saranno disponibili a svelare anche qualche retroscena della loro vita sportiva.


21 visualizzazioni